imm

imm

Musica...

domenica 2 agosto 2009

INCENSI IN RESINA

dal sito di: Horizons Libres (vecchio sito di magia, non viene aggiornato da parecchio!) Di seguito troverete le resine principali che si adoperano nell'arte magica. Tutte queste vanno usate nel braciere apposito miste a profumi volatili o senza aggiunge, singole o miscelate tra di loro, a seconda dell'operazione da compiere o dei vari rituali. Tutte comunque vanno consacrate prima dell'uso con una apposita "intenzione" tracciando sul braciere un Pentagramma. Queste resine vanno conservate come descritto per le erbe magiche. INCENSO Si tratta senza dubbio della resina più conosciuta e più utilizzata in magia, nelle liturgie di alcune religioni e, sul piano profano, anche per deodorare gli ambienti. L’Incenso è una gommo-resina ottenuta incidendo la corteccia di alberi che crescono in Africa Orientale e in Medio Oriente, appartenenti alla famiglia delle Burseracee. E’ chiamato anche Oleum Libani, e si divide in Incenso maschio e Incenso femmina. Il primo ha l’aspetto di gocce trasparenti, gialle, grosse come un cecio. L’incenso femmina è in granuli bianco-giallastri. Il suo profumo è molto gradevole, dolce e penetrante. Purtroppo è sempre più difficile trovarlo puro in commercio, nel caso, si può ripiegare sull’incenso liturgico, un composto fatto da Incenso, Storace, Zucchero e Benzoino. Corrispondenze: l’Incenso è posto sotto il dominio del Sole. E’ il Signore del Segno zodiacale del Leone, ma per la sua universalità, può essere usato da chiunque. Uso magico: la tradizione asserisce che il profumo dell’Incenso favorisce la “dilatazione” della mente. Essendo un prodotto magico per natura in quanto ha un potere enorme di condensazione fluidica, diviene un vero e proprio legame magico fra l’individuo e la Divinità. Gli Ebrei lo usavano in qualità di agente purificatore per liberare il Tempio dagli spiriti malvagi e dalle larve astrali, in questo modo le chiese cristiane ne fanno ancora abbondante uso nella liturgia dei riti di purificazione. Noi, lo useremo nei rituali di consacrazione tutte le volte che lo riterremo opportuno, e anche durante le Operazioni Teurgiche di Evocazione. E’ però sconsigliabile un uso smodato dell’Incenso. In certe operazioni di consacrazione, può essere validamente sostituito dalla Mirra. Come profumo (e non come resina) aiuta nella concentrazione e sorregge la volontà, inoltre ha un effetto anche sul fisico: tonifica e rigenera il corpo affaticato. MIRRA Anche in questo caso si tratta di una gommo-resina ricavata da un albero appartenente alla famiglia delle Burseracee, il cui nome, di origine ebraica, significa “essere amaro”. Gli Arabi usano ancora masticarla, similmente alla gomma americana, perché sostengono che funge egregiamente da disinfettante del cavo orale. Di aspetto è oleosa, in gocce giallastre che a contatto con l’aria si rapprendono in lacrime rossastre. Il suo profumo è intenso e molto gradevole. Corrispondenze: anche la Mirra è sotto l’influenza del Sole e, come per l’Incenso, può essere usata sotto qualunque simbolo zodiacale. Sembra comunque che la sua natura astrale sia influenzata anche da Marte. La Mirra è il profumo astrale dei nativi della prima decade del segno dei Pesci. Uso magico: è del tutto simile all’Incenso in più è utilizzata anche per l’eccitazione sessuale. SANDALO Il Sandalo è un albero della famiglia delle Santilacee, originario delle Indie Orientali (Giava, Siam). Può raggiungere i 10-11 metri di altezza. Ha foglie rotondeggianti, lanceolate. I fiori sono piccoli e inodori. Il frutto è una drupa nera, rotonda. L’essenza la si ricava per distillazione a vapore di acqua dal legno, odoroso e gradevolmente profumato. Non esiste una resina di Sandalo ma si usa, nella pratica magica, il legno del Sandalo bianco o citrino polverizzato con l’essenza stessa.Il Sandalo entrava a far parte del miscuglio adoperato dagli egiziani per le imbalsamazioni e per purificare gli ambienti. Corrispondenze: è sotto il dominio planetario di Venere ed è anche il profumo magico dei nativi della prima decade del Segno zodiacale del Cancro. Costoro lo useranno per inalazioni e per i bagni rituali. Uso magico: fumigazioni di legno di Sandalo servono per fortificare la volontà e per favorire la conoscenza. Ovviamente, essendo sotto Venere, aiuta tutte quelle pratiche atte a favorire l’amore. BENZOINO E’ una resina che deriva dalle secrezioni di un albero, l Stryraz benzoin, di origine asiatica. Ha un colore pallido e un odore tenue e dolciastro nelle qualità più pregiate, mentre il prodotto più comune è giallo e meno profumato. Corrispondenze: il dominio planetario del Benzoino è dato da Mercurio e da Giove. Uso magico: il Benzoino non è molto usato in magia, può entrare come componente di misture (lega particolarmente con l’Incenso e con la Mirra) atte a favorire le evocazioni di Spiriti Planetari della sfera di Mercurio e di Giove. GALBANO Si tratta di una gommo-resina estratta da un albero ascritto alla famiglia delle Ombrellifere che si presenta in grumi rosso scuri, di sapore acre e amarognolo, e di odore molto aromatico. Corrispondenze: il Galbano è posto sotto il dominio di Marte. Uso magico: si usa misto a Incenso e Mirra per le Cerimonie Evocative che prevedono l’intervento delle Sfere governate da Marte. STORACE Si tratta anche in questo caso di una gommo-resina ricavata dall’albero del Liquidambar, ed assomiglia molto al Benzoino, sia nell’aspetto che nell’odore. Corrispondenze: è sotto la diretta influenza di Saturno e di Giove. Uso magico: vale quanto già detto per il Benzoino ma naturalmente viene adoperato anche per le evocazioni di Spiriti appartenenti a queste due sfere planetarie. AMBRA L’Ambra gialla è un residuo fossilizzato che deriva da un albero estinto da diversi secoli. Ve ne sono grandi giacimenti lungo le coste del mar Baltico. E’ una sostanza traslucida, di colore tendente all’arancione, solida e friabile. Si tratta di una resina molto pregiata. Corrispondenze: l’ambra vegetale è sotto il dominio del Sole. E’ anche l’essenza astrale dei nativi della terza decade del Segno astrologico del Cancro. Uso magico: come essenza profumata è usata particolarmente dai nativi del Cancro per imprimere dinamismo alle loro azioni e per bilanciare il loro carattere molto mutevole. La resina si può adoperare per fumigazioni e suffumigi durante le operazioni di purificazione. ALOE' E’ una resina ricavata di diverse varietà di Aloe (succutrinus, purpurescens e vulgaris) e sovente è mischiata a materie estrattive. Di colore bruno e di odore aromatico è una resina molto amara. L’Aloe è originaria dell’isola di Socotra, nell’Oceano Indiano. Corrispondenze: l’Aloe è posto sotto l’influenza planetaria di Venere. Uso magico: lo si utilizza preferibilmente di venerdì per le consacrazioni di talismani di Venere per operazioni di magia d’amore e di attrazione. ASSAFETIDA Questa resina deriva dal succo di alcune piante che appartengono alla famiglia delle Ombrellifere e che vivono in Medio Oriente. L’Assafetida ha un odore acre e puzzolente (come si può ben intuire dal nome stesso). Corrispondenze: è posta sotto il dominio planetario di Saturno. Uso magico: secondo la tradizione magica l’Assafetida è “lo sterco del demonio” e, fin da tempi remotissimi, veniva adoperata nei riti di magia nera, particolarmente durante le operazioni cerimoniali che prevedevano sacrifici cruenti. Qualche alchimista se ne serviva per le operazioni di trasmutazione nella ricerca della pietra filosofale. COPALE E’ un resina che si estrae da molte specie vegetali presenti in tutta l’Asia e in parte dell’Africa (Hymenaca, Rhus copallinum, Dammara, ecc.) dall’aspetto di granuli duri e trasparenti, liquida in qualche caso raro, di colore bianco.giallastro e di odore simile a quello dell’Incenso. Corrispondenze: è sotto il governo del Sole. Uso magico: sostituisce l’Incenso. OPOPONAX La sua origine botanica è piuttosto controversa, proviene dalla distillazione di gomme e resine di piante (forse il Pastinaca) dell’Africa e del Medio Oriente. La resina è piuttosto nota, sapore e odore sono acri mentre l’essenza che se ne ricava è calda e dai toni molto più dolci. Corrispondenze: è sotto il governo di Venere e regola anche tutti i nativi del segno zodiacale della Bilancia. Uso magico: è del tutto simile a quello dell’Aloe. MASTICE E’ una resina ricavata da alberi della specie Pistacia originari dell’isola di Chio. E’ commercializzata in grani di un colore giallo molto friabili. L’odore è caldo e dolce, il sapore aromatico. Corrispondenze: è posto sotto il dominio planetario di Mercurio ed è uno dei profumi personali dei nativi del segno del Toro. Uso magico: lo si utilizza in tutte le cerimonie che prevedono l’intervento di Spiriti Planetari di Mercurio o per quelle operazioni che siano connesse alla consacrazione di talismani atti a procurare doti di sapienza e conoscenza in genere, Volontà, Desideri, Successo.... DITTAMO DI CRETA : Veggenza, Evocazione, Premonizioni.... GALANGA : Giustizia, Protezione, Competizioni....

Nessun commento:

Fonti del sito


testi:

Alfredo cattabiani :

Florario per i fiori

Planetario per i segni zodiacali

Laura Rangoni:

Candele, influssi e poteri, medicina popolare

Fabio Nocentini

I Poteri magici del gatto

(per alcuni miei esperimenti e incanti)



Motse Osuna scrittrice spagnola

(da lì, alcuni incanti eoi ispirazioni)



Dorothy Morrison

L'arte della strega

(per l'articolo degli strumenti, divinazioni, ecc)



Dee e divinità
: tempio della ninfa prima del 2006

Incensi, di Marieanne e Patrick Caland

IMMAGINI:

le immagini dei miei avatar sono di diversi disegnatori ! deviantart, Gina, Jessica Pin Up, dorian cleavenger, victoria frances, thanya castrillion ecc !!

e altri nel web..