Musica...

sabato 16 ottobre 2010

PSICHE


una fanciulla di rara bellezza. Rapita da Zefiro, visse in un palazzo d'oro. Fu amante di Eros, da cui ebbe una figlia (Voluttà). L'amore durò fino a quando Psiche, contravvenendo ad un patto sacro, cercò di scorgere il volto di Eros (invisibile amante). Abbandonata, fu sottoposta a una serie di dure prove da Afrodite,
(che invidiava la sua bellezza). Resa immortale da Zeus, mosso a compassione, si unì nuovamente ad Eros.




PERSEFONE


o Core, nei poemi omerici è la terribile moglie di Ade, il re dell'Tartaro, dall'aspetto spaventoso e dal volto simile a quello di Medusa; a lei, regina dei morti, si rivolgono gli uomini perchè le loro imprecazioni abbiano efficacia. Ma in un secondo tempo Persefone venne anche immaginata sotto aspetto ben diverso, cioè come figlia (Core) di Demetra, dea della terra apportatrice di vita, e di Zeus o, Poseidone o, secondo altri, di Stige. A questa seconda personalità di Persefone è legato il celebre mito: era la dea una dolce fanciulla che amava giocare con le Ninfe e cogliere fiori. Un giorno, mentre la vergine si diletta nei suoi svaghi, venne fuori dalla terra Ade che la rapì su un cocchio tirato da 4 cavalli e la condusse negli abissi terrestri. Demetra, per sfogare il suo dolore, impedisce alla terra di dare frutti e così tutti gli uomini rischiano di perire. Ma Zeus riesce a placare la dea facendo sì che Persefone possa rimanere con la madre per alcuni mesi dell'anno.

mercoledì 6 ottobre 2010

PANDORA


Fu la prima donna creata da Efesto per ordine di Zeus Gli dèi si misero all'opera e crearono la donna che Ermes chiamò Pandòra, gli diedero un vaso chiuso. Pandòra aveva avuto l'ordine di non aprire mai il vaso ma la curiosità di vedere cosa c'era dentro era così grande che la donna aprì il vaso facendo così uscire tutti i mali, soltanto Elpis la Speranza restò dentro perché Pandora riuscì a mettere nuovamente il coperchio sul vaso.

NOTTE o NYX


Dea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia
che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros.

Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò:

Etere, Thanatos, il Sonno (Hypnos),
il Sarcasmo (Momo),
le Moire,
i Sogni,
Nemesi,
e le Esperidi.

Era inoltre madre di personificazioni quali:
la Vecchia,
la Discordia,
L'Inganno,
la Tenerezza,
la Sciagura,
la Miseria,
la Sorte,
Hemera,
il Giorno,
e le Kere.

venerdì 1 ottobre 2010

NEREIDI


Le cinquanta figlie del dio Nereo, Ninfe marine del Mediterraneo, distinte dalle Naiadi, che erano le Ninfe delle acque dolci, e dalle Oceanine, Ninfe dell'Oceano. La più celebre delle Nereidi fu Tetide, madre di Achille.

Ecco i loro nomi: Cimotoe, Speio, Glauconome, Nausitoe, Alie, Erato, Sao, Anfitrite, Eunice, Teti, Eulimene, Agave, Eudore, Doto, Ferusa, Galatea, Actea, Pontomedusa, Ippotoe, Lisianassa, Cimo, Eione, Alimede, Plessaure, Eucrante, Proto, Calipso, Panope, Cranto, Neomeris, Ipponoe, Ianira, Polínome, Autonoe, Melite, Dione, Nesea, Dero, Evagore, Psamate, Eumolpe, Ione, Dinamene, Ceto e Limnoria.

Fonti del sito


testi:

Alfredo cattabiani :

Florario per i fiori
Planetario per i segni zodiacali

Laura Rangoni:
Candele, influssi e poteri, medicina popolare

Fabio Nocentini
I Poteri magici del gatto
(per alcuni miei esperimenti e incanti)

Motse Osuna scrittrice spagnola
(da lì, alcuni incanti eoi ispirazioni)

Dorothy Morrison
L'arte della strega
(per l'articolo degli strumenti, divinazioni, ecc)

Dee e divinità:
tempio della ninfa prima del 2006

IMMAGINI:
le immagini dei miei avatar sono di diversi disegnatori ! deviantart, Gina, Jessica Pin Up,
e altri nel web..